la libertà parte dal cibo

Archivio Tags

inquinamento

Filmambiente 2016 – Terracqua! – Water Makes Money – Venerdì 1 Aprile 2016 ore 20,45

Eccoci al terzo appuntamento di Filmambiente 2016- Terracqua! Venerdì 1 Aprile seguiremo il Film WATER MAKES MONEY e avremo modo di dibattere il tema con Il Geologo libero professionista Dott. Umberto Tundo che opera nel campo dell’educazione ambientale collaborando con diverse realtà presenti nel territorio vicentino, è collaboratore esterno di Comuni e Comunità Montane per la valorizzazione e la cultura dell’acqua, è collaboratore esterno della Società ETRA SpA per l’Educazione Ambientale nei 76 Comuni appartenenti al Bacino ETRA. Propone per le scuole oltre che percorsi/progetti inerenti la Geologia e Geomorfologia ed è docente di corsi di aggiornamento per Insegnanti sui temi legati alla lettura del paesaggio. Una buona serata da non perdere a tutti! Un film di Leslie Franke e Herdolor Lorenz Una co-produzione della Kernfilm con La Mare aux Canards e Achille du Genestoux, in collaborazione con AQUATTAC e ZDF/ARTE, sponsorizzato da Hamburg-Schleswig-Holstein Filmförderung e pre-finanziata da numerosi donatori E’ la versione italiana del documentario Water Makes Money di Leslie Franke e Herdolor Lorenz (Germania 2010, 82 minuti, versione italiana a cura di Attac Italia) sul perverso meccanismo di guadagno delle multinazionali dell’acqua. Il film ha fatto discutere di sé dopo la proiezione in prima visione in più di 150 città europee e subito la denuncia da parte della Veolia per diffamazione. Ma i registi, che avevano già affrontato il tema…

Continua la lettura..

A proposito di acqua

Dei 6 miliardi di persone sulla terra, 1,1 miliardi non hanno accesso ad acqua potabile pulita sicura.(Www.charitywater.org) L’Agenzia di Protezione Ambientale degli Stati Uniti attualmente NON regola 51 noti contaminanti dell’acqua. (Www.foodandwaterwatch.org) Mentre l’americano medio utilizza 150 litri di acqua al giorno, chi vive nei paesi in via di sviluppo non riesce a trovarne cinque. (Www.charitywater.org) La crisi idrica e igienico-sanitaria provoca più vittime per malattia di quante ne possa provocare qualsiasi guerra attraverso le armi. (Www.water.org) Secondo il National Resources Defense Council, in uno studio scientifico in cui sono stati testati più di 1.000 bottiglie di 103 marche di acqua, circa un terzo delle bottiglie conteneva agenti chimici organici sintetici, batteri e arsenico. (Www.nrdc.org) L’acqua è un’industria globale che vale $ 400.000.000.000 di dollari; la terza alle spalle di energia elettrica e olio combustibile. CBS News, FLOW. Ci sono stime che da 500,000-7.000.000 persone si ammalano ogni anno per aver bevuto l’acqua del rubinetto. Erik Olson, vice direttore del personale di Barbara Boxer del comitato Ambientale e Lavori Pubblici (EPW), FLOW. La fornitura di acqua in California si sta esaurendo – ha circa 20 anni di autonomia. Maude Barlow, autore di Blue Covenant e co-autore di Blue Gold, Presidente Nazionale del Consiglio dei canadesi, FLOW. Ci sono più di 116.000 prodotti chimici creati dall’uomo che si infiltrando nei sistemi…

Continua la lettura..

Una sfida importante!

  Il compito che ci aspetta è tanto arduo quanto delicato e importante, anche solo una persona in più che si unisce alla nostra missione è una conquista. Abbiamo realizzato un documento abbinato alla Carta internazionale della Terra ricco di domande per le amministrazioni comunali stimolando un dibattito, chiedendo un confronto, cercando un cammino comune verso la sostenibilità eppure più ci penso e più mi convinco che stiamo affrontando una battaglia contro la tradizione. Tradizione è parola percepita nel senso buono della riproposizione di valori, usi e costumi, ma può essere in senso più neutro sinonimo di consuetudine. Il parlare, irritarmi, con persone anziane o anche più giovani che compiono azioni pericolose per se e per gli altri mi ha fatto capire che un grosso lavoro di comunicazione, approfondito, con quante più informazioni possibile, nelle scuole, nei mercati, nelle fiere, è il nostro vero obbiettivo. Il vecchio giardiniere che cura la casa padronale e poi comunque accudisce con amore al proprio orto, la moglie che ama le proprio piante in vaso sul balcone e i parenti che hanno qualche ettaro e un trattore, non fanno trattamenti fitosanitari, ma “i da’ a medixina” con l’accezione del termine più benefico che ci sia, con la convinzione dell’amico invisibile che fa “vegnir bei i pomodori”, con l’orgoglio che grazie al “verde rame” il…

Continua la lettura..

Torna SU