la libertà parte dal cibo

Archivio Tags

bio

Cena in libertà – 12 Marzo 2016

A tutti coloro che amano la Madre Terra e si sentono abitanti del posto in cui vivono o che vogliono semplicemente passare una piacevole serata in compagnia, La comunità di Terrachiama vi invita a CENA IN LIBERTA’ per assaporare i cibi squisiti, coltivati nel rispetto della Natura, che ci offre in questa stagione la nostra terra. Desideriamo condividere i nostri pensieri e progetti e vi invitiamo a partecipare a questa cena vegetariana per sostenerci. Ci ritroviamo sabato 12 marzo 2016 alle ore 19.45 all’Istituto Graziani ,via Cereria 7 a Bassano del Grappa(VI). Poichè desideriamo offrire a tutti la possibilità economica di esserci, manteniamo Il costo della cena a 15 euro per gli adulti, 10 euro per i bambini dai 4 ai 12 anni; i più piccoli sono nostri ospiti. Per partecipare è necessario versare le quote per intero nei punti sotto indicati entro mercoledì 9 marzo o fino ad esaurimento posti disponibili. NB L’anno scorso la partecipazione è stata travolgente: 302 persone + 42 nello staff. Ringraziamo tantissimo per tanta simpatia dimostrata per i nostri obiettivi. Quest’anno abbiamo deciso di fissare il numero massimo di coperti a 200 persone (esclusi bambini non paganti e staff), perchè desideriamo che questa esperienza possa svolgersi in un clima intimo e comunicativo. Chiuderemo quindi le iscrizioni al raggiungimento del numero stabilito. VI ASPETTIAMO !…

Continua la lettura..

Semina! Domenica 7 giugno ore 09.30 Borgo Lunardon – Rosà

La Terra ci chiama. Se siamo disposti a riavvicinarla possiamo sperimentare la sua GENEROSITA’, nonostante tutti i mali che le riversiamo addosso. Abbiamo urgente bisogno di seminare un futuro di FIDUCIA. Quale altro può essere il nostro punto di partenza e di riferimento se non la Terra che riceve un seme e ne restituisce mille? Qualcuno conosce governanti, scienziati, economisti o multinazionali in grado di mantenere simili promesse? Di calcoli e di statistiche ne abbiamo fin sopra i capelli; ne abbiamo abbastanza di manipolazioni genetiche, di vivisezioni dei nostri corpi e nelle nostre anime; di brevetti sugli esseri viventi, circondati da un delirio di onnipotenza! C’è bisogno di UMILTA’. Umile è colui che si china fino all’humus, al suolo appunto. Che lo sappiamo o no è da questo che dipendiamo, tutti. I comfort della società dei consumi ci hanno fatto dimenticare le basi dell’esistenza: la vita sulla Terra dipende da circa venticinque centimetri di strato fertile di suolo in grado di sostenere la vita vegetale, che sostiene quella animale e umana. Abbiamo cercato e ricevuto in prestito due ettari di terreno con il desiderio di seminare. Questo campo attende chiunque desideri contribuire a realizzare una grande opera d’arte per raccontare di una terra e di una umanità che stanno cambiando; per riconsegnare alla comunità un lembo di terra vivente dove…

Continua la lettura..

SEMINA! Domenica 7 giugno 2015 ore 9.30 – Rosà (VI) – Via Borgo Lunardon

La Terra ci chiama. Se siamo disposti a riavvicinarla possiamo sperimentare la sua GENEROSITA’, nonostante tutti i mali che le riversiamo addosso. Abbiamo urgente bisogno di seminare un futuro di FIDUCIA. Quale altro può essere il nostro punto di partenza e di riferimento se non la Terra che riceve un seme e ne restituisce mille? Qualcuno conosce governanti, scienziati, economisti o multinazionali in grado di mantenere simili promesse? Di calcoli e di statistiche ne abbiamo fin sopra i capelli; ne abbiamo abbastanza di manipolazioni genetiche, di vivisezioni dei nostri corpi e nelle nostre anime; di brevetti sugli esseri viventi, circondati da un delirio di onnipotenza! C’è bisogno di UMILTA’. Umile è colui che si china fino all’humus, al suolo appunto. Che lo sappiamo o no è da questo che dipendiamo, tutti. I comfort della società dei consumi ci hanno fatto dimenticare le basi dell’esistenza: la vita sulla Terra dipende da circa venticinque centimetri di strato fertile di suolo in grado di sostenere la vita vegetale, che sostiene quella animale e umana. Abbiamo cercato e ricevuto in prestito due ettari di terreno con il desiderio di seminare. Questo campo attende chiunque desideri contribuire a realizzare una grande opera d’arte per raccontare di una terra e di una umanità che stanno cambiando; per riconsegnare alla comunità un lembo di terra vivente dove…

Continua la lettura..

Torna SU