Archivio Categoria

OGM - pagina 3

SEMINA! Domenica 7 giugno 2015 ore 9.30 – Rosà (VI) – Via Borgo Lunardon

La Terra ci chiama. Se siamo disposti a riavvicinarla possiamo sperimentare la sua GENEROSITA’, nonostante tutti i mali che le riversiamo addosso. Abbiamo urgente bisogno di seminare un futuro di FIDUCIA. Quale altro può essere il nostro punto di partenza e di riferimento se non la Terra che riceve un seme e ne restituisce mille? Qualcuno conosce governanti, scienziati, economisti o multinazionali in grado di mantenere simili promesse? Di calcoli e di statistiche ne abbiamo fin sopra i capelli; ne abbiamo abbastanza di manipolazioni genetiche, di vivisezioni dei nostri corpi e nelle nostre anime; di brevetti sugli esseri viventi, circondati da un delirio di onnipotenza! C’è bisogno di UMILTA’. Umile è colui che si china fino all’humus, al suolo appunto. Che lo sappiamo o no è da questo che dipendiamo, tutti. I comfort della società dei consumi ci hanno fatto dimenticare le basi dell’esistenza: la vita sulla Terra dipende da circa venticinque centimetri di strato fertile di suolo in grado di sostenere la vita vegetale, che sostiene quella animale e umana. Abbiamo cercato e ricevuto in prestito due ettari di terreno con il desiderio di seminare. Questo campo attende chiunque desideri contribuire a realizzare una grande opera d’arte per raccontare di una terra e di una umanità che stanno cambiando; per riconsegnare alla comunità un lembo di terra vivente dove…

Continua la lettura..

UN’ALTRA AGRICOLTURA E’ POSSIBILE: il position paper di ISDE Italia

Comunicato stampa del 16 Marzo 2015 ISDE Italia ha elaborato e rende pubblica la sua posizione sui rischi ambientali e sanitari generati dai pesticidi. Nel documento vengono presentate numerose e documentate informazioni che evidenziano le criticità delle pratiche agroindustriali dannose per la salute dell’uomo, degli animali e degli ecosistemi. Attraverso tale iniziativa, ISDE Italia si propone di informare e sensibilizzare l’opinione pubblica e le autorità preposte alla tutela della salute collettiva, in piena coerenza con i contenuti della Direttiva 2009/128/CE. Le prove di tossicità di un lungo elenco di pesticidi segnalano l’urgenza di rigorose misure di protezione e prevenzione, in attesa che tali sostanze vengano definitivamente vietate. Per i composti di sintesi i cui effetti sulla salute e sull’ambiente risultano ancora poco chiari o del tutto sconosciuti, sussistono i presupposti per una regolamentazione più severa e ispirata al Principio di precauzione. Mirando unicamente al profitto e al controllo completo della filiera agroalimentare, l’agroindustria ha dato il suo enorme contributo all’impressionante riduzione della biodiversità, alla privatizzazione delle risorse e alla speculazione sulle commodities, minando al tempo stesso la sicurezza e la salubrità alimentare in molte parti del pianeta, Italia inclusa. La sostenibilità dell’intero sistema agroalimentare non è più derogabile. Il settore agricolo deve tutelare il legittimo diritto di tutti i cittadini ad accedere a prodotti alimentari di qualità ed esenti da…

Continua la lettura..

TERRACHIAMA: UN’OPERA IN TRE ATTI

domenica 18 maggio 2014 ATTO PRIMO: SEMINARE   Per prima cosa conosci il cibo. Dal cibo tutti gli esseri sono nati, col cibo essi vivono, verso il cibo essi muovono Al cibo tutti ritornano.  (Upanishad)                    La legge del seme Il seme è il primo anello della catena alimentare. E’ l’essenza della continuità e della rinnovabilità della vita, della diversità biologica e culturale degli esseri viventi. Per noi esseri umani, inoltre, contiene in sè la cultura e la storia. E’ il simbolo perfetto della sicurezza alimentare.   Il futuro delle sementi è il futuro della terra e dell’umanità. Le sementi sono alla base della nostra alimentazione e quindi della nostra esistenza; sono probabilmente il più antico e prezioso patrimonio dell’umanità, che è stato sviluppato nel corso degli ultimi 12.000 anni da generazioni di coltivatori in tutto il mondo. Nella situazione e nel destino delle sementi sta avvenendo una trasformazione silenziosa. L’agricoltura e le monoculture industriali, la privatizzazione della ricerca, delle conoscenze e dello sviluppo in agricoltura, e l’introduzione di piante geneticamente modificate stanno sollevando quesìti profondi sulla conservazione, la distribuzione equa e lo sviluppo delle sementi, e sulla possibilità di contaminazioni irreversibili. Il controllo sulle riserve e le caratteristiche delle sementi in mano ad un gruppo ristretto di imprese private crea una concentrazione di potere senza precedenti con tutte…

Continua la lettura..

1 2 3 4
Torna SU